i miei preferiti
I tuoi preferiti: clicca su "richiedi preventivo" per inviare in un colpo solo la richiesta a tutti i tuoi preferiti e conoscere la miglior proposta di soggiorno! Non è presente alcun preferito. Clicca sull'iconcina "+" di una vetrina per aggiungere la struttura alla lista.

    Monumenti ad Ancona: cosa vedere.

    Il duomo di Ancona si trova sulla cima del Colle Guasco ed è dedicato al San Ciriaco, vescovo di origine armena morto martire nel Quarto secolo dopo Cristo. Il duomo di Ancona è da più parti considerato una delle chiese medievali più interessanti del Paese grazie alla fusione dello stile romanico, montato su una pianta bizantina. È tutt'ora sede dell'arcidiocesi di Ancona e Osimo.

    Clicca sull’icona dell'hotel che ti interessa per aggiungerlo alla lista dei tuoi hotel preferiti. Quando desideri, potrai poi inviare una richiesta preventivo a tutti gli hotel salvati tra i tuoi preferiti.

    Informazioni sul Duomo di Ancona

    La struttura fu costruita tra il X e il XIII secolo: sorge sui resti della basilica di San Lorenzo, che a sua volta aveva soppiantato un tempio pagano dedicato a Afrodite. Nel maggio del 2009 la cattedrale ha celebrato il suo millennio: per l'occasione è stata organizzata una cerimonia alla quale partecipò il Papa Giovanni Paolo II.
 Il duomo è in pietra bianca del Conero, su cui si staglia una cupola a crociera e un campanile che è stato costruito su una torre militare della fine del Tredicesimo secolo. La cupola del duomo di Ancona è una delle più antiche d'Italia (XIII secolo) e viene attribuita a Margaritone di Arezzo. La copertura di rame che si può ammirare tutt'oggi risale al Sedicesimo secolo.
    Il duomo di Ancona ha subito diversi restauri e altrettanti danni nella sua lunga vita: nel maggio del 1915 patì gli attacchi della flotta austro-ungarica a cui seguirono i bombardamenti durante il secondo conflitto mondiale che ne distrussero la cripta. I lavori di restauro che seguirono furono vanificati dal terremoto del 1972 che fecero chiudere la chiesa fino al 1977. Molto noto è il quadro della Madonna del duomo che si trova all'interno della chiesa: si dice che il 25 giugno 1796 la Vergine li rappresenta abbia aperto gli occhi e sorriso ai fedeli presenti. Nel 1814 il Pontefice Pio VII decise di incoronare il quadro. Nel dicembre del 1936 la Madonna del duomo fu rubata, per essere poi ritrovata nel gennaio successivo.