i miei preferiti
I tuoi preferiti: clicca su "richiedi preventivo" per inviare in un colpo solo la richiesta a tutti i tuoi preferiti e conoscere la miglior proposta di soggiorno! Non è presente alcun preferito. Clicca sull'iconcina "+" di una vetrina per aggiungere la struttura alla lista.

    Benvenuti nel Comune di Valconca.

    Nella Valconca si possono trovare quattro suggestivi paesini: partendo dal primo, a soli 4 chilometri dal mare troviamo San Giovanni in Marignano, detto "il granaio dei Malatesta" per le sue terre fertili. Del periodo malatestiano è tutta la struttura urbanistica del centro con la cinta muraria e i torrioni, o le grotte per la conservazione del grano. Piccolo gioiello è l'ottocentesco Teatro Massari.

    Clicca sull’icona dell'hotel che ti interessa per aggiungerlo alla lista dei tuoi hotel preferiti. Quando desideri, potrai poi inviare una richiesta preventivo a tutti gli hotel salvati tra i tuoi preferiti.

    Valconca

     

    Nella Valconca si possono trovare quattro suggestivi paesini: partendo dal primo, a soli 4 chilometri dal mare troviamo San Giovanni in Marignano, detto "il granaio dei Malatesta" per le sue terre fertili. Del periodo malatestiano è tutta la struttura urbanistica del centro con la cinta muraria e i torrioni, o le grotte per la conservazione del grano. Piccolo gioiello è l'ottocentesco Teatro Massari.
    Salendo le colline ondulate che affiancano il fiume Conca si arriva a Saludecio, borgo tutto chiuso nelle sue mura, con due porte d'accesso del XIV secolo, famosa per l'affermato "Ottocento Festival" che si tiene ogni anno il mese di luglio. A Mondaino la bellissima Piazza Maggiore, con le sue arcate, è il vanto del paese, assieme al Museo Paleontologico, ricchissimo di fossili provenienti dalla Valconca. Ultimo paesino della Valconca è Montefiore, dominata dall'imponente Rocca che si affaccia sulla Riviera. Percorrendo una Via Crucis tra gli alberi, si raggiunge il Santuario della Madonna di Bonora, meta di pellegrinaggi e di devozione, per le grazie accordate ai fedeli e testimoniate da una interessante raccolta di ex-voto.

    I Vini: tutti i vini della Romagna, dal Sangiovese al Trebbiano al Pagadebit, all'Albana trovano in Valconca terreno fertile e danno produzioni di qualità.

    La Cucina locale: la cucina ripropone piatti del territorio, con preferenza per primi piatti sostanziosi come le tagliatelle al sugo di carne o di salsiccia e funghi, e secondi piatti di carne alla brace con castrato. I contorni sono di verdure gratinate e patate farinose e ben rosolate al forno. Semplici e ottimi i dolci casalinghi, da acquistare anche nei forni dei paesi che si visitano.

    Acquisti e souvenir: le mani sapienti degli artigiani traggono bei manufatti dal legno, dalla creta, dal ferro. Consigliamo le ceramiche a Montefiore e a Saludecio, il ferro battuto a Mondaino e, per gli appassionati le fisarmoniche, molti anche i negozi di antiquariato.

    Dintorni: rimanendo sempre in tema di borghi malatestiani San Clemente è compreso all'interno della cinta muraria del castello dei Malatesta, con un largo piazzale su cui si affacciano belle costruzioni. Anche Montescudo fu in passato dominio dei Malatesta. Interessante il Museo della Civiltà contadina (tel. 0541984226) e il Museo della Linea Gotica nella frazione di Trarivi. Montegridolfo è stato interamente ristrutturato ed entrando nel borgo ci si immerge totalmente in un'atmosfera d'altri tempi.