i miei preferiti
I tuoi preferiti: clicca su "richiedi preventivo" per inviare in un colpo solo la richiesta a tutti i tuoi preferiti e conoscere la miglior proposta di soggiorno! Non è presente alcun preferito. Clicca sull'iconcina "+" di una vetrina per aggiungere la struttura alla lista.

    Scopri gli eventi passati che si sono svolti a Gennaio 2010

    Archivio Eventi Gennaio 2010

    Domenica 31 Gennaio

    TEATRO
    MONTEFIORE CONCA
    TEATRO COMUNALE MALATESTA
    La Compagnia del Serraglio presenta Ammazziamo la domenica!
    LORIS PELLEGRINI in
    LE LINGUE DI FEDERICO
    Una conferenza-spettacolo con ospiti a sorpresa Nell'ambito del progetto "Dialetto d'autore", nato dalla collaborazione delle tre compagnie riccionesi AttiMatti, Maan e Serraglio, Loris Pellegrini condurrà, il 31 gennaio, la conferenza spettacolo sui dialetti di Federico Fellini "Le lingue di Federico" a testimoniare, attraverso performance, video e parole, la funzione emotiva dell'uso dei dialetti da parte del nostro regista.
    Ore 17
    Informazioni: Tel. 0541 604972

    FIERE E MERCATI
    RIMINI
    PIAZZA CAVOUR, VECCHIA PESCHERIA, PIAZZA MALATESTA
    RIMINI ANTIQUA
    MOSTRA MERCATO DELL’ANTIQUARIATO, MODERNARIATO E VINTAGE. ULTIMA DOMENICA DEL MESE
    Il cuore di Rimini diventa ancor più prezioso l’ultima domenica di ogni mese (eccetto i mesi di luglio e agosto) con la mostra mercato dell’antiquariato, modernariato e vintage. In esposizione, i visitatori possono trovare oggetti d’arredamento e mobili; non sono presenti articoli di artigianato. Il progetto, per vivacizzare il centro torico, è organizzato e promosso dall’associazione culturale Rimini Art.
    Orario: 7.00 - 19.00
    Ingresso gratuito.
    Informazioni: Tel. 0541 380128

    CINEMA
    RIMINI
    CINEMA TEATRO TIBERIO, via San Giuliano 16
    A CHRISTMAS CAROL
    VERSIONE TRADIZIONALE
    Il film tratto dal libro di Charles Dickens (1812-1870) "Il Canto di Natale" (A Christmas Carol), noto anche come Cantico di Natale o Ballata di Natale ed è una delle opere più famose e popolari di Dickens. Racconto fantastico sulla conversione dell'arido e tirchio Ebenezer Scrooge visitato nella notte di Natale da tre spettri preceduti da un'ammonizione del defunto amico e collega Marley, il Canto unisce al gusto del racconto gotico l'impegno nella lotta alla povertà e allo sfruttamento minorile, attaccando l'analfabetismo. Il romanzo è uno degli esempi di critica di Dickens della società ed è anche una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo.
    Orario Festivo : 14.30 e 17
    Informazioni: Tel. 338 5712759

    Sabato 30 Gennaio

    CORSI
    RIMINI
    CONSULENZA STRATEGICA, Corso d'Augusto 81
    Scuola di comunicazione e potere personale
    PERCORSI FORMATIVI DI RICERCA ATTIVA E COACHING
    I seminari e i nuovi appuntamenti in programma nel 2010 si affiancano a specifici percorsi di coaching e di approfondimento realizzati per chi intende perfezionare le competenze comunicative in diversi ambiti.
    Prossimi appuntamenti:
    30 gennaio con Dirk Ploenissen per conoscere i segreti della comunicazione televisiva e radiofonica;
    30 e 31 gennaio con Roberta Mariotti e Barbara Martinini per approfondire le tecniche del performer, la preparazione e le scelte per potenziare il carisma.
    30 gennaio 2010 (9.00 -13.00)
    "La comunicazione radiofonica e televisiva" Comunicare efficacemente attraverso i media
    30 e 31 gennaio 2010 (15.00 -19.00 e 10.00 - 13.00)
    "Carisma: la tecnica del performer" Preparazione e scelte per potenziare il carisma
    Informazioni: Tel. 0541 709653
    www.consulenzastrategica.com

    TEATRO
    SAN MARINO
    TEATRO TITANO, Piazza Sant'Agata
    IVANO MARESCOTTI IN DANTE UN PATACA
    RECITAL
    Ivano Marescotti in un suo “classico” e irriverente recital in cui paradossalmente sarà l’italiano di Alighieri ad essere incomprensibile e a necessitare di traduzione nel dialetto romagnolo.
    Dante Alighieri è un uomo dei nostri giorni, un Dante di Villanova di Bagnacavallo, spaesato che si ritrova all’improvviso a ripercorrere l’itinerario del Sommo Poeta. Fugge non si sa perché inseguito dagli abitanti della cittadina e, naturalmente, si perde. Verrà in suo aiuto “Virgiglio”. il quale parla un linguaggio strano: l’italiano di Alighieri, appunto. Lo spettacolo pretende di accostare Dante alla sua reinterpretazione resa da Francesco Talanti, mescolando liberamente l’italiano aulico di Dante al “basso”dialetto romagnolo. Una scrittura scenica originale che s’innesta nella tragicità dell’universo dantesco, favorendo tuttavia gli aspetti ironici e comici della sua scrittura, esaltati dall’alternanza con il dialetto. Nella contrapposizione, spesso grassa, da avanspettacolo comico, tra Virgilio da un lato e il nostro “pataca” dall’altro, c’è l’opposizione fra alto e basso, tra sopra e sotto, tra colto e popolare, tra lingua e dialetto.
    Ore 21.15
    Informazioni: Tel. 0549 882416

    Venerdì 29 Gennaio

    CONFERENZE
    RIMINI
    SALA ARCHI 2, Piazza Cavour
    LINGUAGGI DELL'INCONTRO
    LINGUAGGI DELLA SEPARAZIONE
    Conferenza nel programma: "Uomini e donne naufraghi del millennio" - Codici, Linguaggi, Simboli, Relazioni e Solitudine
    Relatore Prof. Alessandro Meluzzi
    Ore 21
    Ingresso gratuito.
    Informazioni: Tel. 0541 704158 -
    lacasadelledonne@comune.rimini.it

    TEATRO RAGAZZI
    RICCIONE
    TEATRO DEL MARE, Via Don Minzoni -
    COMPAGNIA FRATELLI DI TAGLIA & KLEZ GANG
    ANGELI NARRANTI
    (dagli 11 anni)
    Sono passati 64 anni da quel 27 gennaio 1945, giorno in cui furono aperti i cancelli di Auschwitz per rivelare almondo intero l'orrore perpetrato dai nazifascisti nei confronti degli ebrei.Una data simbolo che è diventata, per precisa volontà, la "Giornata della Memoria".
    Auschwitz è una frattura tra l'uomo e la storiacosì profonda da imporre persino, come afferma il filosofo Hans Jonas, un nuovo concetto di Dio.Ricordare la shoah è fondamentale alla luce di quanto avviene ancora oggi in molte parti del mondo.
    Ecco perché è stato istituito il “Giorno della Memoria”; per aiutare tutti, ma soprattutto i giovani, a tenere sveglie le coscienze, ad insegnare a non cedere al conformismo, alle frasi fatte di chi vuole, addormentando il nostro senso morale, renderci complici prima di semplici battute pseudo umoristiche o generalizzazioni, poi di insulti, di piccole angherie, che se lasciate impunite possono diventare grandi, fino ad arrivare al vilipendio, alla esclusione, alla persecuzione, infine al dramma. E questo potrebbe avvenire, e purtroppo in molti casi ancora avviene, nei confronti di tutti: Ebrei, Cristiani, Musulmani, Neri, Zingari, Extracomunitari, Diversamente Abili...Ma il concetto di Memoria viene in questo contesto ampliato. E le suadenti voci dei narratori ci porteranno in altri luoghi, in altri tempi, sicuramente più vicini ma non meno cruenti. Questo perché la Memoria sia a celebrazione di tutti i popoli bistrattati, di ieri e di oggi, lontani e vicini. Perché la Memoria dovrebbe ricordare all’uomo che “Chi salva una vita, salva il mondo”, ma non sempre ce lo ricordiamo. E perché celebrare questo Giorno con la Musica?
    Perché la musica racconta le paure, la disperazione, gli amori e l’ironia degli abitanti dei ghetti e dei prigionieri dei campi di concentramento; ma anche l’eroismo di uomini e donne in lotta contro la barbarie e le ingiustizie di tutti i tempi. La musica esorcizza i demoni, li allontana, ci rende liberi e non ci permette di dimenticare.
    Ore 10
    Informazioni: Tel. 0541 690904

    Giovedì 28 Gennaio

    CORSI
    RIMINI
    ISTITUTO MUSICALE PAREGGIATO "G. LETTIMI", via Asili Baldini, 27
    IL LATO NASCOSTO DEL CIBO DIPENDENZA, ODIO, DESIDERIO, AMORE
    Quest'anno MondoSole, in collaborazione con Università Aperta di Rimini, farà due corsi: uno dal titolo Il lato nascosto del cibo: dipendenza, odio, desiderio, amore e l'altro Storia della sessualità. Sono già aperte le iscrizioni: la segreteria (Via Gambalunga, 74 - Rimini) è aperta martedì, mercoledì e sabato, ore 9.30 - 12, lunedì, giovedì e venerdì, ore 16 - 19, Tel. 0541.28568.
    CORSI:
    Il lato nascosto del cibo: dipendenza, odio, desiderio, amore
    Docenti: Matteo Mugnani - psicologo specializzato in disturbi alimentari
    ChiaraSole Ciavatta - operatrice sociale, fondatrice del Centro MondoSole
    Giovedì 21, 28 gennaio; 4, 11, 18 febbraio.
    Programma:
    - Il valore simbolico e affettivo del cibo
    - Significati del cibo nell'infanzia e adolescenza
    - Il cibo come dipendenza: odiato, desiderato, amato
    - Disturbi alimentari: anoressia, bulimia, fame nervosa
    - Il cibo e la femminilità: un rapporto difficile?
    - Il cibo nella pubblicità: l'uso commerciale di desideri inconsci
    - Origine delle superstizioni alimentari
    Il sintomo più diffuso di una società è lo specchio di quella società: ne esprime i limiti, i difetti, gli errori, ma è anche il punto di partenza per sapere come intervenire in suo aiuto, come rinnovarla e ripensarla. Il corso esaminerà i lati più nascosti del rapporto tra cibo ed emozioni, ripercorrendo come tra infanzia, adolescenza e vita adulta, essi si sovrappongano e contrappongano in un continuo dialogo a distanza che li rende simili e a volte apparentemente intercambiabili, come in alcuni sintomi contemporanei (anoressia e bulimia). In modo particolare verranno esaminati e spiegati i problemi di dipendenza sia dal cibo che dalle relazioni affettive nell'epoca e nella società contemporanea. Il corso è condotto a due voci: da uno psicologo e da Chiara Ciavatta, fondatrice del centro MondoSole per l'anoressia-bulimia.
    Ore 20.45
    Informazioni: www.chiarasole.it

    Mercoledì 27 Gennaio

    TEATRO
    RIMINI
    TEATRO DEGLI ATTI, via Cairoli 42
    ore 21
    Spettacolo per il Giorno della Memoria
    LA BANALITÀ DEL MALE
    Paola Bigatto
    tratto dall'omonimo testo di Hannah Arendt
    riduzione e adattamento di Paola Bigatto
    coreografie Giada Bardelli
    direzione musicale Marco Fiorini
    con Antonella Degasperi, Fabrizio Macciantelli, Carlo Monopoli, Raffaella Montini,  Francesca Dulio
    Siamo all’Università di Chicago, è l’autunno del 1963: Hannah Arendt entra nell’aula per tenere una lezione del suo corso sul pensiero politico di Machiavelli. La grande filosofa ebrea tedesca, allieva di Heidegger e Jaspers, è emigrata nel 1933 dalla Germania nazista per sfuggire alle leggi razziali.
    Turbata dalla polemiche suscitate dal suo libro La banalità del male, abbandona per un’ora il programma scolastico, improvvisando una lezione sul processo ichmann,il gerarca nazista responsabile della deportazione degli ebrei europei verso i centri di sterminio. Lo spettacolo, basato quasi integralmente da scritti della Arendt, prende forma come una sorta di lezione frontale, in cui il pubblico assume il ruolo della classe degli studenti cui la filosofa si rivolge con il piglio e la partecipazione emotiva che le erano propri. Il male estremo, l’abominio criminale contro l’uomo è una realtà presente in ciascuno di noi, in agguato nella pigrizia mentale, nell’inattività sociale e politica, nel delegare le scelte di vita ad altri da noi, nell’usare la banalità e la mediocrità come alibi morali.
    INGRESSO: a partire da € 8,00
    Prenotazione telefonica tutti i giorni dalle 10 alle 14.
    Telefono: 0541 24152

    Lunedì 25 Gennaio

    MUSICAL
    RIMINI
    105 STADIUM, via Coriano
    ore 21
    GREASE IL MUSICAL
    di Jim Jacobs e Warren Casey - traduzione Michele Renzullo - adattamento Saverio Marconi - traduzioni delle canzoni Silvio Testi e Michele Renzullo - regia Federico Bellone.
    Un fatto poco noto è che “Grease” è probabilmente l'unico grande spettacolo di Broadway interamente composto su chitarra. L'essenza di “Grease” è la sua giovanile esuberanza, può sembrare strano parlare di "avvento i un'era". Rimane comunque il fatto che Grease ha quasi trent’anni. La sua genesi risale al 5 febbraio 1971, quando una coppia di attori disoccupati, Jim Jacobs e Warren Casey, decisero di concretizzare una loro idea di musical che stavano già esaminando da un po’ in un teatro sperimentale di Chicago. Lo chiamarono "Grease" volendo evocare lo stile degli ultimi anni '50: capelli tirati indietro con brillantina e grassi fast food. Il teatro, una ex rimessa per tram, non disponeva di posti a sedere e l'intera compagnia era composta da attori amatoriali. Ma, nonostante tutto ciò, il pubblico dimostrò di amare ed apprezzare questo spettacolo, accorrendo sempre più numeroso; all'inizio i profitti andarono alla direzione del teatro che aveva sborsato circa 100 dollari per l'allestimento, ma in seguito, visti gli alti incassi, la direzione decise di dare ai due autori una royalty pari al 50%. Tuttavia per essere considerato un vero musical "Grease" aveva ancora bisogno di qualcosa: la storia doveva essere modificata e le musiche create. E fu così che Jacobs e Casey, su consiglio del produttore di Broadway Ken Waissman e del suo collega Maxine Fox, dedicarono i due mesi successivi a scrivere il copione e le partiture. La relazione tra Danny e Sandy divenne così il punto focale della trama e altre dieci canzoni vennero aggiunte. Il conflitto tra bande di teenager rivali lasciò il posto a personaggi spensierati e al rock'n'roll. Nel dicembre del 1971 ebbero inizio le audizioni alle quali si presentarono 2.000 aspiranti per 16 ruoli a disposizione. "Grease" debuttò il 14 febbraio 1972 all' Eden Theatre. Nel dicembre del 1979 "Grease" si aggiudica il record di maggior tenitura nella storia di Broadway, da allora superato solo da A Chorus Line e Cats.
    Prezzi: Poltronissima € 45,00, Poltrona € 36,00, Tribuna € 28,00
    info e biglietti:
    Rimini: Tabaccheria Pruccoli, Viale Vespucci 69
    0541 27656 e Ipermercato LeClerc Conad, Via Caduti di Nassirya 20, infoiper.rn@sgiper.it (I possessori di Conad Card hanno diritto ad uno sconto del 10% sul prezzo intero degli spettacoli organizzati direttamente dal 105 Stadium).
    Riccione: Disco d' oro, P.le Roma, 0541 692358 e Righetti Strumenti Musicali, Via Castrocaro, 0541 646000
    Cattolica: Unicorn, Via Pascoli 112, 0541 953150

    Domenica 24 Gennaio

    TEATRO COMICO
    MONTEFIORE CONCA
    TEATRO COMUNALE MALATESTA
    ore 17,00
    STORIE DEL BRIVIDO DI FLORIAN
    Officina Teatrale Creativa con gli allievi della classe 5ª della Scuola Primaria di Montefiore Conca
    Laboratorio e messa in scena di Mirco Gennari a seguire CORTOANIMATO
    info e prenotazioni: Tel.0541/604972 - Tel 0541/980035
    Teatro Comunale Malatesta tel 0541/980035 solo la domenica dalle 15

    TEATRO COMICO
    CATTOLICA
    TEATRO SNAPORAZ, Piazza mercato
    ore 16,00
    Compagnia Fratelli di Taglia
    ALÌ BABÀ E I 40 LADRONI
    Pink e Lisa vivono nel cortile che è luogo di giochi e trasformazioni fantastiche: Lisa diventerà Alì Babà e Pink il terribile Mustafà, capo dei ladroni, e in un gioco magico la struttura scenica si svelerà ora un bosco, ora una città-casbah e ora la caverna del tesoro. Le suggestioni musicali e sonore sono da mille e una notte mentre il linguaggio di Pink e Lisa, spesso in rima, tende a creare una musicalità avvolgente. Il dualismo tra grande e piccolo è stato il punto di partenza di questo spettacolo, dove il piccolo debole la spunta contro il grande malvagio con la sua furbizia. Infatti il piccolo Alì Babà, dopo aver ascoltato per caso le parole magiche che schiudono l’antro (Apriti Sesamo) si impossessa del tesoro dell’avido Mustafà, per farne dono poi a parenti ed amici, poveri e bisognosi, in quanto la sua vera ricchezza sta nella generosità e nella gioia di dare.
    Ingresso: euro 5,00 (bambini), euro 7,00 (adulti)
    Info: tel. 0541.968214

    CINEMA
    RIMINI
    CINEMA TIBERIO, Chiostro Chiesa di San Giuliano Martire
    via San Giuliano 16 o viale Tiberio 59
    ore 14,30 e 17,00
    JUNIOR CINEMA rassegna di cinema per ragazzi
    NEW MOON
    USA, 2009, 130 min, Genere fantasy
    Regia di Chris Weitz con Ashley Greene, Cameron Bright, Charlie Bewley
    Secondo episodio dopo 'Twilight' delle storie di vampiri adolescenti scritte da Stephenie Meyers. I protagonisti restano gli stessi. In seguito ad un incidente che ha messo in pericolo la vita di Bella, Edward decide di andarsene nel disperato tentativo di proteggerla. Dopo un primo periodo di depressione la ragazza fa amicizia con Jacob Black, della misteriosa tribù dei Quileute.
    Quando Bella scoprirà il vero motivo che ha indotto Edward a lasciarla si metterà sulle sue tracce.
    info: tel. 328 25 71 483

    TEATRO
    BELLARIA
    TEATRO ASTRA, Via Paolo Guidi 77/e
    ore 16.00
    TUTTETA’ TEATRO!
    Rassegna di spettacoli teatrali per bambini e ragazzi
    IGOR IL GOBBO E IL PRINCIPE VLADIMIRO DA VERUCCHIO, PRONIPOTE DEL CONTE VLAD
    della “Compagnia dei Ciarlatani” con Alex Gabellini e Checco Tonti
    Due personaggi terrificanti si presentano. Sono il principe Vladimiro da Verucchio - pronipote del famoso conte Vlad - e Igor, suo seguace, gobbo e storpio.
    Il Dracula romagnolo è dotato di poteri magici e straordinarie capacità ipnotiche. Oltre far sparire oggetti, renderà Igor vittima di un incantesimo capace di fargli sopportare ogni dolore. Il povero aiutante sarà costretto a sdraiarsi sui vetri…
    A cura dell’Assessorato al Turismo in collaborazione con Arcipelago Ragazzi, Regione Emilia Romagna e Provincia di Rimini.
    Ingresso a pagamento € 5 bambini € 7 adulti
    Info: 0541/607996

    TEATRO
    RIMINI
    TEATRO DEGLI ATTI
    ore 21
    ASSALTI AL CUORE OFF
    MARCO MANTOVANI opening act
    VINCENZO VASI
    PERFAVORE SING
    Vincenzo Vasi voce, theremin Giorgio Pacorig pianoforte, pianoforte elettrico,  sintetizzatore una produzione Angelica, in collaborazione con Assalti al Cuore, Festival di Musica e Letteratura Perfavore Singnasce nel 2009 su commissione di Angelica Festival Bologna.
    Vincenzo Vasi, Polistrumentista, compositore versatile e dallo stile surreale - suona infatti basso, theremin, marimba, vibrafono, tastiere e voce - è considerato uno dei musicisti più eclettici nell'ambito delle musiche eterodosse e non. Il suo stile spazia trasversalmente toccando vari generi, dalla sperimentazione elettronica sino al pop d'autore.
    INGRESSO: intero € 8
    Info: tel.0541/24152 - 0541/704292 - 0541/704293

    Sabato 23 Gennaio

    PARTY
    RIMINI
    VELVET, Via Sant’Aquilina 21
    Apertura porte: ore 22,30
    UNA PRODUZIONE BARRUMBA RIMINI-RICCIONE E VELVET CLUB & FACTORY MAGARI
    Al via una nuova occasione di festa frutto della collaborazione tra il Velvet e una delle più attive realtà di intrattenimento del riminese: il Barrumba.
    ore 21:30: CENA
    ore 23:00: live CITY CAOS
    ore 00:45: MAGARI MUSIC INTERTAINMENT:
    DJ MAURINO + DJ ANDRE’ CARDILLO
    Ingresso e consumazione INTERO € 15,00
    Ingresso e consumazione liste e possessori tessera velvet
    club RIDOTTO € 12,00
    Bus gratuito: Stazione FS Rimini – Velvet ogni ora A/R
    dalle 21:00 alle 4:30

    MUSICA
    BELLARIA
    Isola dei Platani e Teatro Astra, Viale P.Guidi 77/e
    I PASQUARUL
    Raduno ed esibizione di gruppi di “Pasquaroli” con musiche, canzoni e balli antichi.
    Ore 17 Isola dei Platani. Raduno dei Pasquaroli Ore 21 Teatro Astra. Esibizione dei diversi gruppi di Pasquaroli partecipanti al raduno per una serata all’insegna della tradizione musicale più verace.
    A cura dell’Associazione “Romagna col Cuore” di Gambettola Ingresso € 5,00 – L’incasso sarà devoluto in beneficenza
    Info: 348/9108510

    MUSICA
    LONGIANO
    TEATRO PETRELLA, P.zza San Girolamo, 2
    ore 21,00
    CONCERTO ALESSANDRO MANNARINO
    Il VIDIA club e il Teatro Petrella di Longiano propongono assieme il concerto di Alessandro Mannarino, stornellatore moderno e cantautore metropolitano. Mannarino compone musiche di confine, eclettiche e contaminate, ispirate ai suoni ed ai volti di una via Casilina globalizzata dove Gabriella Ferri passeggia con Manu Chao e Domenico Modugno va a braccetto con Cesaria Evora.
    Ingresso: euro 15,00
    Info: Tel 0547·665113 (Mart-Ven ore 16.00-19.00)

    MUSICA
    SOGLIANO
    TEATRO COMUNALE, "Elisabetta Turroni" Piazza Mazzini 1
    ore 21,00
    SERATA DI FESTA. PRESENTAZIONE DEL CARTELLONE TEATRALE 2010
    VOCI IN CONCERTO
    Tre grandi poeti in musica (Raffaello Baldini, Nino Pedretti, Tonino Guerra) con Daniela Piccari, voce - Andrea Alessi, contrabbasso, Simone Zanchini, fisarmonica. La speciale serata di Festa per la presentazione al pubblico ed alla città del 12° cartellone teatrale Prova d'Attore, cade simbolicamente e volutamente nel periodo della Festa di San Sebastiano, Patrono di Sogliano al Rubicone. Con questo riferimento non si vuole ricercare una connessione fra il teatro e il Santo protettore, piuttosto si vuole rendere omaggio all'idea di una cittadina stretta e legata ai propri simboli, insieme ai luoghi di aggregazione culturale della comunità. Una serata di Festa del nostro teatro e della nostra città.
    Ingresso gratuito
    Info: Tel. 0541 817328 - 0541 817339 (da Lunedì a
    Sabato dalle 9.00 alle 13.00)

    Venerdì 22 Gennaio

    TEATRO
    LONGIANO
    TEATRO PETRELLA, P.zza San Girolamo, 2
    ore 21,00
    ENRICO BERTOLINO LAMPI ACCECANTI DI OVVIETÀ
    con Enrico Bertolino
    regia di Massimo Navone
    scene Elisabetta Gabbioneta
    musiche originali Fabrizio Lamberti suonate dal vivo
    Nello spettacolo teatrale “Lampi accecanti di Ovvietà” Enrico Bertolino cerca di porre un rimedio al meccanismo perverso dei “luoghi comuni”, procedimento creato ad hoc dai media per poter nutrire e garantirsi audience e consenso. In un mondo dove la realtà tende sempre a superare la fantasia, per una volta la fantasia si traveste da realtà e cerca di far sorridere e pensare allo stesso tempo. In “Lampi accecanti di Ovvietà” Bertolino cerca di mettere a contatto ovvietà fin troppo ovvie per provocare una sorta di cortocircuito del significato, una serie di non-sense che ridia significato alle cose.
    Queste le riflessioni di partenza che hanno creato uno spettacolo dove si alternano momenti di critica pungente, alcune parentesi di surreale fuga dalla realtà  accompagnata da musiche e ballate e quadretti paradossali dedicati alla satira di costume ed all’osservazione di una realtà sempre più farsesca.
    Ingresso: euro 16,00 / ridotti 13,00
    Info: Tel 0547·665113 (Mart-Ven ore 16.00-19.00)

    MUSICA
    CESENA ­
    TEATRO VERDI, via Sostegni 13/A
    ore 22
    CONCERTO INCOGNITO
    Quando gli incognito hanno registrato per la prima volta nel 1979, Jean-Paul  Maunick, leader della band, da tutti conosciuto come "Bluey", ricorda di essersi seduto vicino al mixer e di aver pensato: "spero che questo sia un progetto  destinato a durare a lungo e ad avere successo". Nel 2005, a distanza di 25 anni da quel giorno, il gruppo festeggiò il venticinquesimo anno di carriera, con l'uscita dell’"adventures in black sunshine"; ancora oggi, gli  incognito che sono considerati i pionieri della scena britannica dell'acid jazz, sono stimati e apprezzati e seguiti da un folto pubblico. Gli Incognito, sono nuovamente impegnati in un tour che tocca anche l'italia per festeggiare i loro 30 anni di carriera. Un tour partito dal Giappone alla fine dell’anno che toccherà anche l'Italia con ben 8 concerti. Pionieri della scena britannica dell'Acid Jazz, attivi dal 1981, anno del debutto del loro primo album Jazz Funk (album quasi interamente strumentale), hanno all'attivo ben 13 album; l'ultimo, Tales from the beach, è uscito nei primi mesi del 2008. Il loro leader "Bluey", servendosi nel tempo della splendida voce di Maysa Leak, ha creato inconsapevolmente un genere che prendeva spunto dal jazz e dal funk  arricchito con atmosfere "acide" e uniche. La loro consacrazione è avvenuta con l’uscita dell’album Tribes, Vibes and Scribes nel 1992, dove si trova una versione rivista e reintepretata di Don't you worry about a thing, di Stevie Wonder.
    Ingresso Cena ore 20.00
    IngressoSpettacolo ore 21.00
    Inizio Spettacolo ore 22.00
    Ingresso:33 euro (posti in piedi)
    Cena + Spettacolo:65 euro (bevande comprese)
    info: tel 0547.613888

    Giovedì 21 Gennaio

    TEATRO COMICO
    CESENA
    TEATRO VERDI, via Sostegni 13/A
    ore 21
    Paolo Cevoli e Ridens
    DISCO PARADISE 70
    con Paolo Cevoli, Claudia Penoni, Duilio Pizzocchi, Andrea Vasumi
    coreografie di Mirella Rosso
    Regia di Paolo Cevoli e Federico Andreotti
    Disco Paradise '77 è una commedia tragicomica ambientata in una discoteca  romagnola nell'anno 1977.
    Una band esegue dal vivo la colonna sonora con le più belle canzoni della disco  music mentre il pubblico, vestito in stile anni '70, partecipa attivamente all'azione. Al termine dello spettacolo la sala si trasforma in discoteca e pubblico e artisti  continuano a ballare. Un cast eccellente 'capitanato' da un grande Paolo Cevoli nella triplice veste di  autore-attoreregista che ci regala un'altra delle sue invenzioni. Con lui Duilio Pizzocchi, considerato non a torto uno dei Maestri del cabaret, Claudia Penoni che dopo il cinema polacco sarà protagonista nuovamente a Zelig e Andrea Vasumi sempre più Grande Artista, fresco di riconoscimenti in ambito  cinematografico. La coreografie sono curate da Mirella Rosso (Zelig) e del progetto fa parte anche  l'autore e regista Federico Andreotti (Zelig, Pippo Chennedy show).
    info: tel 0547.613888

    CINEMA
    RIMINI
    CINEMA TIBERIO, Chiostro Chiesa di San Giuliano Martire
    via San Giuliano 16 o viale Tiberio 59 ore 21,00
    NOTORIUS RIMINI CINECLUB POPIELUZSKO - NON SI PUÒ UCCIDERE LA SPERANZA
    Polonia, 2009, genere: biografico, drammatico, 149 min.
    Regia di Rafal Wieczynski
    con Adam Woronowicz, Zbigniew Zamachowski, Marek Frackowiak, Joanna Drozda, Teresa Bielinska Jerzy Popieluszko è soltanto un giovane sacerdote inviato per caso dagli scioperanti di Danzica. Per questo viene però associato agli operai e ai sindacalisti di Solidarnosc; che si oppongono al regime comunista in Polonia. I  sermoni di Padre Jerzy denunciano le menzogne del governo e descrivono il  malessere della popolazione minacciata dalla legge marziale e dai carri armati nelle strade. I servizi segreti si infiltrano tra le persone più vicine al sacerdote per poi rapirlo, torturarlo e ucciderlo. Migliaia di polacchi partecipano al suo funerale e, da quel momento in poi, non hanno più paura di esigere la verità. Una ricostruzione storica molto attenta all’identità del parroco e ai rapporti fra i  personaggi.
    INFO: 338.5712759; 0541.786646

    Martedì 19 Gennaio

    TEATRO
    CATTOLICA
    Teatro della Regina, via della Repubblica, 1
    TARTUFO di Molière
    Regia Carlo Cecchi. Con Carlo Cecchi, Licia Maglietta, Angela Ippolito, Elia Shilton, Antonio Truppo.
    Violenta e tagliente satira contro l’ipocrisia, Tartufo, scritta da Molière nel 1664, è  oggi una delle commedie più importanti e rappresentate del grande drammaturgo francese. Un testo di straordinaria attualità, nel quale si rispecchiato tutta l’ipocrisia, il falso moralismo, la doppiezza di un uomo di umili origini che, non avendo alcun particolare talento per emergere, cerca di affermarsi socialmente e, per fare questo, cerca prima l’appoggio del Cielo, poi quello dello Stato. Questa commedia è oggi tra le più rappresentate del drammaturgo francese. Vi si narrano le vicende di Orgone, il patriarca, irretito dai modi garbati che abilmente celano la profonda ipocrisia del giovane Tartufo, un arrampicatore sociale ante litteram che fingendo abilmente sentimenti profondi lo convince ad offrirgli tutto il suo patrimonio e in più la mano della figlia Marianna. Solo l'intervento della moglie Elvira smaschera le vere ntenzioni di Tartufo. Ma “chi è Tartufo lo decidano gli spettatori – spiega ecchi nelle note di regia - Noi, così com’è implicito nella traduzione di Garboli, oltre che nei suoi numerosissimi scritti su Tartufo, abbiamo cercato di mantenere, alla commedia e al personaggio, la loro sostanziale ambiguità; superando il cliché dell’ipocrisia e vedendo il personaggio di Tartufo anche “in positivo”: un servo che usa l’intelligenza e gli strumenti della  politica per fare carriera e diventare, da servo, padrone. Ma tutto uesto, e le  risonanze contemporanee che la commedia e il personaggio possono produrre, è solo attraverso il teatro che lo si può cogliere”.
    Fino al 20 gennaio.
    Ore 21.15
    Informazioni: Tel. 0541 966778

    Domenica 17 Gennaio

    TEATRO PER BAMBINI
    CATTOLICA
    Salone Snaporaz, Piazza Mercato, 15 Pandemonium Teatro
    CECCO L'ORSACCHIOTTO
    di e con Tiziano Manzini - scene di Graziano Venturuzzo - regia di Tiziano Manzini - costumi di Chiara Magri - scene Graziano Venturuzzo - collaborazione Mario Massari. Cosa c’è di più bello per un bambino di un amico con cui giocare? Un amico sempre disponibile, mai stanco, che non dice mai no, pronto ad ogni suo desiderio! Ma dove si possono trovare amici così? Beh, a volte si trovano … però bisogna cercare bene, e sovente per un bel po’ di tempo. Nell’attesa di trovare questo grande tesoro, quasi tutti i bambini trovano un buon sostituto in un peluche: un orsacchiotto, una papera, un coniglio, magari una tenera pecorella! E quanti giochi si possono fare con questo amico! Si può andare a pescare, preparare torte e minestre di compleanno, partire per un viaggio sulla Luna e lì incontrare i lunatici, farsi il solletico, mangiare un cestino da pic-nic, disegnare, ballare, andare a camminare nella neve, fotografare gli amici. E sono proprio questi i giochi nei quali si avventureranno i due protagonisti dello spettacolo: Tiziano, un adulto dall’animo fanciullo, e Cecco, il suo orsacchiotto, naturalmente in compagnia di tutti i nuovi piccoli amici-spettatori che ogni volta incontreranno. Lo spettacolo prevede momenti di interazione con il pubblico e fa parte del progetto della Compagnia dedicato al mondo dei peluche, tra i pochi “soggetti” disponibili, in questa nostra società, ad ascoltare con attenzione quello che i bambini dicono; li ascoltano per ore, gli danno tempo e spazio per esprimere i loro pensieri, per maturare le loro idee e le loro concezioni del mondo: e tutto ciò semplicemente con un’infinita disponibilità a GIOCARE!
    Ore 16
    Informazioni: 0541 968214 - 960456

    Sabato 16 Gennaio

    SHOW
    RIMINI
    Teatro Novelli, via Cappellini, 3
    Compagnia Giovani Danzatori Aulos
    HELLO BROADWAY
    a tribute to Bob Fosse, Andrew Lloyd Webber, Fred Astaire, Blake Edwards, Marylin Monroe,George Gershwin, Helen Martini - ideazione, regia, coreografie, ideazione musicale di Marco Guyon. Nata nel 2006, la Compagnia Giovani Danzatori Aulòs porta in scena un affascinante viaggio attraverso le più belle melodie dagli anni Trenta a oggi. Un tributo ai grandi del jazz che con le loro canzoni e coreografie hanno reso indimenticabili commedie musicali e musical. Dalla 42^ strada di Broadway agli Studios di Hollywood per ripercorrere momenti di insuperabile bellezza, attraverso musica e danza. Naturale evoluzione di un progetto artistico orientato alla formazione, al perfezionamento e alla valorizzazione dei giovani talenti nel campo della danza, la Giovane Compagnia Danzatori Aulòs, in soli tre anni di vita, si è già fatta apprezzare in numerosi e importanti eventi, sia in Italia che all’estero.
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0541 24152

    Venerdì 15 Gennaio

    CABARET
    BELLARIA IGEA MARINA
    Teatro Astra, via Paolo Guidi 77/e
    ASTRA RIDENS - IL TEATRO AL CABARET ALBERTO PATRUCCO
    Voce profonda, almeno quanto i temi che affronta con apparente leggerezza, rifugge ai travestimenti e ai lazzi pseudoclauneschi. Non vuole trasmettere messaggi, dice e ripete che non ha niente da insegnare a nessuno e, addirittura, afferma di non sapere di preciso ciò che vuole. E non gliene importa niente. Perché, di sicuro, sa ciò che non vuole. La comicità di Patrucco attinge e si alimenta dall’infinito serbatoio della realtà. Con una sua personalissima strategia discorsiva, tratta un argomento, lo rivolta, creando vivissima attesa, per giungere, con arguzia e irresistibile comicità, ad  inaspettate conclusioni. Nei testi che scrive e recita c’è sempre il filo di un ragionamento che, dopo e al di là dell’effetto comico, fa meditare. Alberto Patrucco, come pubblico e critica testimoniano, è oggi uno degli attori comici più completi e rappresentativi del nostro cabaret. E' stato per diverse stagioni uno dei protagonisti della fortunatissma trasmissione televisiva Zelig.
    Oggi è il monologhista di punta di un altro programma satirico, Colorado Café. Per Mondadori ha pubblicato Tempi bastardi (2003) e Vedo buio! Manifesto del pessimismo comico (2006).
    Ore 21.30
    Informazioni: Tel. 0541 343890 - 320 7776738

    Giovedì 14 Gennaio

    TEATRO
    SAN MARINO
    Dogana, Teatro Nuovo, Piazza Marino Tini, 7 Teatro di Roma – Compagnia Lavia Anagni
    MOLTO RUMORE PER NULLA
    di William Shakespeare
    Regia di Gabriele Lavia, con Lorenzo Lavia, Giorgia Salari Cosa c’è al centro della trama complessa di Molto rumore per nulla, e soprattutto, cosa si nasconde dietro quell’inezia che scatena tanto clamore? La domanda appare evidente nella ripresa della commedia da parte di Gabriele Lavia, in questo caso solo regista, arrivato alla messa in scena attraverso un laboratorio con attori della sua compagnia fra cui anche il figlio Lorenzo. Reduce da un’efficace messa in scena di Misura per misura anche questa volta Lavia dimostra un’attenzione profonda verso la scrittura di Shakespeare, capace di tener compresenti tutte le linee del testo con chiarezza ed efficacia. Secondo il regista la trama di una calunnia ai danni della fedeltà di una donna, voce appunto infondata ma che pone a repentaglio il suo matrimonio suscitando un gran disordine, è soprattutto una commedia che si interroga sul rapporto tra vero e falso, tra realtà e immagini di questa, tra essere e non essere, in senso pirandelliano. Ma si intravvede anche una sorta di raffinatissimo trattato sull’arte di amare, un catalogo prezioso di ipotesi sul corteggiamento, sul  sentimento, sull’eros nel colto ambiente della corte elisabettiana. Bravissimi gli attori, tutti, che recuperano un tono giocoso ed energico senza far perdere di profondità al testo.
    (Antonio Audino)
    Ore 21.15
    Informazioni: Tel. 0549 882452 - 885515 www.sanmarinoteatro.com

    SHOW
    RIMINI
    105 Stadium, Piazzale Renzo Pasolini
    HOLIDAY ON ICE
    Uno spettacolo unico con i campioni mondiali di pattinaggio che coinvolgeranno  grandi e piccini con leggeri volteggi e acrobazie eseguite in uno sfavillio di luci e colori. Holiday on Ice, lo show sul ghiaccio più spettacolare del mondo, torna in Italia nella sua versione originale. Magia, incanto e illusione prendono vita in Mystery, un viaggio mistico nella fantasia che vi lascerà senza fiato! Splendide coreografie, costumi incantevoli e mondi fantastici. Un viaggio a partire dall'incantevole Foresta di Goblin in compagnia di Alice e il Cappellaio Matto, alla scoperta di tutti i segni dello zodiaco fino alla investigazione della profondità della Danza macabra. L'Oriente più mistico sarà protagonista in questo spettacolo incantevole, e renderà partecipi gli spettatori nella lettura del futuro attraverso una sfera di cristallo.
    Fino al 17 gennaio.
    Orario: mattino, pomeriggio e sera; giovedì 14 solo ore 1.
    Informazioni: Tel. 0541 395698
    www.stadiumrimini.net

    INCONTRI
    FORLÌ
    Artista Caffè del Teatro Diego Fabbri, via Dall'Aste, 10
    ASTRAZIONI ED EMPATIE NOVECENTESCHE
    IL "PUER AETERNUS" SURREALISTA
    "Astrazioni ed Empatie" ovvero le due polarità critiche per interpretare i complessi fatti artistici del Novecento.
    Questo il tema degli incontri proposti il giovedì pomeriggio dalla Coop. Tre Civette all'Artista Caffè del Teatro Diego Fabbri. Per l'edizione 2009/2010 degli ppuntamenti all'Artista Caffè la Cooperativa Tre Civette ha in programma un ricchissimo carnet di eventi con ospiti e relatori di fama nazionale ed internazionale. Trentasei appuntamenti pomeridiani in calendario da novembre 2009 ad aprile 2010, tutti ad ingresso libero, animeranno il foyer del Teatro Diego Fabbri di Forlì dal mercoledì al sabato nelle settimane di prosa. Tema conduttore dell'intera programmazione sarà il linguaggio, elemento fondante della relazione umana ed espressione primaria che conduce alle più diverse letture del mondo.
    Ore 17.30
    Ingresso gratuito.
    Informazioni: Tel. 328 7073651 - 328 7073653

    Mercoledì 13 Gennaio

    TEATRO
    RIMINI
    Teatro degli Atti, via Cairoli 42
    Babilonia Teatri
    MADE IN ITALY
    di e con Valeria Raimondi e Enrico Castellani
    Lui e lei e un groviglio di parole: violente, ironiche, dissacranti, in libertà. Lui e lei senza storie da raccontare ma con tanti stereotipi da distruggere. Lui e lei che inseguono i luoghi comuni, le violenze verbali e non, lo stupidario collettivo, il  razzismo becero e qualunquista di cui è intessuta la nostra vita. “Made in taly”, che ha vinto il Premio Scenario 2007, è uno spettacolo che diverte con un'aggressività mai fine a se stessa, che colpisce profondamente lo spettatore, incerto fra il riso e l'angoscia quando non il fastidio. I temi che i due attori snocciolano guardando fisso il pubblico, quasi provocandolo, sono l'odio razzista che coinvolge quasi l'intero universo e tutte le razze. Ad arricchire lo spettacolo, un ritratto spietato delle manifestazioni del tifo calcistico e delle telecronache in puro stile patriottico cariche di enfasi quando accadono fatti che toccano l'immaginario collettivo. Un lavoro di Babilonia Teatri, giovane compagnia veronese, che si è imposta all’attenzione della critica e del pubblico per i temi trattati, per l’inedita impostazione poetica, per il taglio provocatorio del suo lavoro e per la recitazione assolutamente originale, in bilico fra il rap, l’orazione ed il coro tragico.
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0541 784736; 0541 51351

    Martedì 12 Gennaio

    CATTOLICA
    Centro Culturale Polivalente, Piazza della Repubblica
    RASSEGNA DI FILM E DOCUMENTARI SULLA SCUOLA PER CRESCERE, RIBELLARSI, CONOSCERE IL MONDO A SCUOLA
    Regia di Leonardo Di Costanzo Le immagini ci conducono all’interno di una scuola: la scuola media Nino Cortese nel rione "perduto" Pazzigno di Napoli. I ragazzi sono inevitabilmente presenti negli avvenimenti - che spesso risultano particolarmente coloriti e divertenti- ma non sono i veri protagonisti; l’attenzione infatti, più che su di loro, è posta sulle difficoltà degli insegnanti che sperimentano quotidianamente strategie e comportamenti che possano in qualche modo risultare vincenti ed efficaci nelle relazioni con i propri alunni. Ad essere al centro delle vicende c’è la loro pazienza, la loro debolezza, la loro fatica nel tentativo di trasmettere qualcosa a dei ragazzi che "nun ne vogliono sapè" di imparare. Coordinate da una preside che crede ancora nell’utilità e nella funzione della scuola pubblica, le professoresse devono far fronte ad una situazione nella quale i ragazzi sentono e respirano la mancanza di leggi. Ed a uscirne sempre sconfitti sono sempre gli insegnanti, che tentano di trasmettere prima di tutto valori come responsabilità, impegno, educazione e rispetto ad una generazione che è in aperto conflitto con l’istituzione scolastica, spesso anche a causa dei loro stessi genitori, che sono i primi a non credere nella scuola. Sarà presente in sala il regista.
    Ore 21
    Ingresso gratuito.
    Informazioni: Tel. 0541 966603

    DANZA
    CESENA
    Teatro Bonci, Piazza Guidazzi, 1
    BALLETTO DI ROMA OTELLO
    Compagnia Luciano Carratoni Otello - Giovanni Ciracì; Desdemona - Claudia Vecchi;
    Cassio - Placido Amante; Jago - Marco Bellone; Emilia - Azzurra Schena. Coreografia Fabrizio Monteverde. Musiche di Antonin Dvorak. Scene Fabrizio Monteverde.
    Costumi Santi Rinciari. Light designer Emanuele De Maria.
    Dopo il notevolissimo successo di critica e pubblico riscosso nelle scorse stagioni dal suo Giulietta e Romeo (oltre trecentocinquanta repliche per un totale di circa  trecentomila spettatori), Fabrizio Monteverde torna con una nuova versione  dell’Otello, in cui rivisita il testo shakespiriano lavorando soprattutto sugli snodi psicologici che determinano le dinamiche dei rapporti, quanto mai, qui, ambigui e complessi nel triangolo (mai equilatero) Otello-Desdemona-Cassio, dove i tre vertici risultano costantemente intercambiabili grazie, sì, agli intrighi di Jago, ma ancor più alle varie ‘maschere’ del ‘non detto’ con cui la Ragione combatte – spesso a sua stessa insaputa, ancor più spesso con consapevoli menzogne - il Sentimento.
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0547 355724 - 355714

    Lunedì 11 Gennaio

    TEATRO COMICO
    FORLI'
    Teatro Il Piccolo, via Cerchia, 98
    IL CLOWN DEI CLOWN
    con David Larible
    Lo spettacolo può considerarsi la summa dei migliori numeri di David. È il frutto di anni d’esperienza trascorsi calcando le scene di tutto il mondo: dal piccolo schermo, alla scuola di vita del circo classico italiano, passando per le grandi e roboanti arene americane e sud americane, fino ad approdare nei più prestigiosi teatri di prosa. In questo speciale allestimento alterna gag visuali a brani musicali attingendo dal repertorio classico della clownerie al quale però apporta decisive innovazioni. David rapisce, seduce, commuove. Commuove per la sua semplicità, per la naturalezza con cui davanti ai nostri occhi plasma la realtà di tutti i giorni: con lui il pubblico riesce a cancellarne il peso, ricomincia a giocare e vola con la poesia in alto, dove le cose diventano piccole e perdono quel contorno serio e quotidiano. Alla fine di questa avventura, guardandoci intorno sorridenti, ritroviamo le cose di sempre, le riconosciamo a fatica dopo che hanno brillato di luce propria, ma sappiamo che è sempre stata la nostra realtà quella che avevamo sotto il naso.
    Fino al 12 gennaio.
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0543 64300

    TEATRO
    RIMINI
    Teatro Novelli, via Cappellini 3
    MORSO DI LUNA NUOVA RACCONTO PER TRE VOCI IN TRE STANZE
    di Erri De Luca
    Regia Giancarlo Sepe, con Giovanni Esposito, Anna Ferruzzo, Antonio Marfella, Luna Romani, Giampiero Schiano, Antonio Spadaro, Simone Spirito, Pino Tufillaro e con la collaborazione di Davide Mastrogiovanni. Musiche a cura di HARMONIA TEAM. Disegno luci Rocco Giordano.
    “Morso di luna nuova è il morso di una città che addenta e insegue fino a sbattere fuori l'occupante intruso. Qui si svolge la vita di nove persone in quella estate. Età, mestieri e storie differenti, compresse in un assedio, rompono le distanze tra loro e vanno insieme, prima al passo, poi fino al galoppo. La macchina della storia maggiore si chiude a sacco sulle vite individuali, ma ci sono sussulti in cui le singole esistenze spezzano la camicia di forza e inventano la libertà.”
    (Erri De Luca)
    Testo corale in tre tempi, “Morso di luna nuova” è ambientato in un rifugio antiaereo e racconta Napoli negli ultimi giorni di guerra, dal 27 al 30 settembre del 1943, quando la città partenopea, già devastata dal lungo conflitto e portata allo stremo dalla violenza nazista, insorge contro gli ex-alleati riuscendo a liberarsi dall’occupazione prima dell’arrivo degli angloamericani. Uno spettacolo che ricorda all’uomo la sua fragilità, la precarietà dell’esistenza e, al contempo, la forza della tenacia e la capacità di resistere alle avversità.
    La “Napoli che sta sotto” è capace di distruggere la “Napoli che sta sopra”. Anche se l’unica arma a disposizione è l’autoironia.
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0541 24152

    Venerdì 8 Gennaio

    TEATRO
    RIMINI
    Teatro Novelli, via Cappellini 3
    La Contrada Teatro Stabile di Trieste e Procope Studio
    ITALIANI SI NASCE E NOI LO NACQUIMO
    di Maurizio Micheli, Tullio Solenghi e Stefano Disegni.
    Regia di Marcello Cotugno, con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi, e con Sandra  Cavallini, Gualtiero Giorgini, Adriano Giraldi, Fulvia Lorenzetti, Matteo Micheli, LucaRomani. Consulenza artistica Michele Mirabella. L'Italia sta per festeggiare i 150 anni della sua Unità: quale miglior occasione per riflettere sugli aspetti del nostro costume e del nostro carattere nazionale che, malgrado il passare dei secoli, non sembrano cambiati e puntualmente si ripropongono? E, dato che l'ironia è di tutte le riflessioni la più acuta ed efficace, e il teatro il luogo perfetto per significare la propria identità, Micheli e Solenghi, con la complicità di due amici, di buone riletture, di sfiziose canzoni, propongono "Italiani si nasce". E postillano "e noi lo nacquimo", implicito omaggio al genere del varietà teatrale che, stagionato almeno quanto "l'Unità Nazionale", rimane a tutt'oggi un'ispirazione irresistibile. E così, in una piazza italiana, ai piedi dei due monumenti di Garibaldi e di Vittorio Emanuele II, una compagnia teatrale comincia a raccontare una storia d'Italia che si dipana a partire dai lombi supremi, quelli di Adamo, con la creazione, per poi passare ad alcuni  protagonisti altolocati della storia, ma anche alle più umili comparse...
    Fino al 10 gennaio.
    Orario: ven. 8 e sab. 9 ore 21; dom. 10 ore 16.
    Informazioni: Tel. 0541 24152

    Giovedì 7 Gennaio

    TEATRO
    CESENA
    Teatro Bonci, Piazza Guidazzi, 1
    Produzione Teatro Eliseo di Roma, Teatro Stabile di Firenze.
    L'INTERVISTA
    di Natalia Ginzburg
    Regia di Valerio Binasco, con Maria Paiato, Valerio Binasco e Azzurra Antonacci. Scene di Antonio Panzuto.
    Musiche originali di Antonio Di Pofi. È il 1978, Marco Rozzi (Valerio Binasco), giovane giornalista, arriva in una casa di campagna per realizzare un’intervista a un importante studioso, Gianni Tiraboschi, oggetto della sua giovanile ammirazione. Ma ad accoglierlo troverà solo Ilaria (Maria Paiato) e Stella (Azzurra Antonacci), rispettivamente la compagna e la sorella di Gianni Tiraboschi. Nella vana attesa del suo interlocutore, Marco si intrattiene con Ilaria, e tra di loro si crea un’intimità non cercata che li porta a rivelarsi l’un l’altra le proprie ingenue ambizioni. Ancora una prova convincente di Maria Paiato, dopo "la Maria Zanella" portata sui palcoscenici negli ultimi due anni, ben coadiuvata da Valerio Binasco e Azzurra Antonacci.
    Fino all’8 gennaio.
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0547 355724 - 355714

    RIMINI
    Ponte della Resistenza, via Sinistra del Porto, Chiesa di San Giuseppe al Porto
    EPIFANIA SUL PONTE
    In un solenne corteo navale arrivano i Re Magi a bordo di imbarcazioni lungo il porto canale per raggiungere la Natività galleggiante e porgere omaggio al Bambin Gesù.
    6 gennaio 2010
    Informazioni: www.pontedeimiracoli.rimini.it

    SAN GIOVANNI IN MARIGNANO
    Centro storico
    LA BEFANA DEL FANTANATALE
    La manifestazione “FantaNatale, la festa delle meraviglie di San Giovanni in Marignano” culmina con la Festa della Befana.
    6 gennaio 2010
    Informazioni: Tel. 0541 828111

    BELLARIA IGEA MARINA
    Palazzo del Turismo, via Leonardo Da Vinci 8
    FESTA DELLA BEFANA
    Ritorna la festa per tutti i bambini con animazione e distribuzione gratuita della “calza della befana”.
    6 gennaio 2010
    Ore 15
    Informazioni: Tel. 0541 343743

    RICCIONE
    Palazzo dei Congressi, viale Virgilio, 17
    MC HIP HOP CONTEST 2010
    RASSEGNA NAZIONALE DI DANZA E CULTURA URBANA
    A Riccione torna il più importante appuntamento dell'anno per gli amanti di hip hop & urban dance.
    Fino al 5 gennaio. Informazioni: Tel. 0541 606178 -
    474200

    CINEMA
    BELLARIA IGEA MARINA
    Teatro Astra, Viale P. Guidi 77/e
    LE AVVENTURE DEL TOPINO DESPEREAUX
    Regia di Sam Fell, Robert Stevenhagen.
    2 Gennaio 2010
    Orario: ore 17 e ore 21.
    Informazioni: Tel. 0541 343743

    OPERA
    RIMINI
    Auditorium Palacongressi, via della Fiera 52
    ANNO NUOVO IN LIRICA TOSCA
    di Giacomo Puccini. Regia di Ivan Stefanutti.
    Il Coro Lirico Città di Rimini Amintore Galli e l’orchestra Camerata del Titano sono diretti dal M° Matteo Salvemini.
    Orario: 1 gennaio, ore 17.30; 3 gennaio, ore 21.
    Informazioni: Tel. 0541 56902 - 328 1922593

    MUSICA
    BELLARIA IGEA MARINA
    Teatro Astra, via Paolo Guidi 77/e
    CONCERTO DEGLI AUGURI
    Orchestra classico-moderna del Liceo Musicale “A. Toscanini”, curato dal Maestro Anacleto Gambarara.
    1 Gennaio 2010
    Ore 18
    Informazioni: Tel. 0541 343808

    RIMINI
    Piazzale Fellini
    L'ANNO CHE VERRÀ 2010
    La grande festa di Capodanno trasmessa in diretta su Raiuno sarà condotta, per la prima volta, da Fabrizio Frizzi.
    31 Dicembre 2009
    Orario: dalle ore 21.
    Informazioni: Tel. 0541 56902

    RICCIONE

    Piazzale Roma
    CAPODANNO 2010 A RICCIONE
    Si festeggia l'arrivo del Nuovo Anno con la musica dal vivo della Joe Dibrutto Band. Alle ore 24 spettacolo pirotecnico.
    31 Dicembre 2009
    Orario: dalle ore 22.30.
    Informazioni: Tel. 0541 693302

    BELLARIA IGEA MARINA
    Piazza Matteotti e Pjazza Club
    FESTA DI CAPODANNO E BABY PARTY
    Grande festa tra musica dal vivo ed evoluzioni aeree di acrobati fino allo scoppiare dei fuochi artificiali per il brindisi di mezzanotte. E per i più piccoli Party al Pjazza Club.
    31 Dicembre 2009
    Dalle ore 21.30
    Informazioni: Tel. 0541 343808

    MANIFESTAZIONI
    BELLARIA IGEA MARINA
    Centro Congressi Europeo, via Uso 1
    FESTIVAL EUROPEO TANGO FUSION 2° CONGRESSO INTERNAZIONALE DI TANGO ARGENTINO
    Giornate di lezioni di ballo con artisti argentini e serate di ballo aperte a tutti con spettacoli.
    30 dicembre 2009
    Informazioni: Tel. 0541 343808

    CINEMA
    BELLARIA IGEA MARINA
    Teatro Astra, via P. Guidi, 77/e
    NATALE AL CINEMA PONYO SULLA SCOGLIERA
    Regia di Hayao Miyazaki
    29 Dicembre 2009
    Orario: ore 17 e ore 21.
    Informazioni: Tel. 339 4355515

    TEATRO
    RIMINI
    Teatro degli Atti, via F.lli Cairoli, 42
    VOCI
    Poesie e racconti di Tonino Guerra, Raffaello Baldini, Nino Pedretti. Musiche di Andrea Alessi. Il concerto è la sintesi di un lavoro musicale decennale e presentazione del CD "Voci".
    28 Dicembre 2009
    Ore 21
    Informazioni: Tel. 0541 24152

    EVENTI
    RIMINI
    Museo della Città, via Luigi Tonini, 1
    OH, CHE BEL MUSEO! IL TUO CALENDARIO 2010 AL MUSEO
    Visita guidata e laboratorio per ragazzi da 6 a 10 anni.
    27 Dicembre 2009
    Ore 16
    Informazioni: Tel. 0541 704421 - 426

    Archivio Eventi